Per non dimenticare Giacomo Matteotti

Nel 2019 ricorre il 95° anniversario dall’assassinio di Giacomo Matteotti a causa della sua denuncia di brogli elettorali con un esemplare discorso alla Camera e perché oppositore del regime fascista. Dopo 95 anni la memoria del deputato polesano è sempre viva e a mantenere il ricordo sulla sua figura e sui principi su cui Matteotti ha fondato la sua esistenza, fino all’estremo sacrificio, ci aiuta l’associazione culturale “Giacomo Matteotti”. Con diversi eventi che fa rientrare in un unico progetto cultuale-educativo, l’associazione, con il sostegno di molti enti ed istituzioni, tra i quali la Fondazione Banca del Monte di Rovigo, mira a  comprendere e a far comprendere le radici e le origini della propria cultura, il valore delle regole, a cominciare dal dettato costituzionale, a far conoscere la storia e le fonti disponibili per la conoscenza del passato prossimo, a promuovere la cittadinanza attiva e la formazione con incontri pubblici e in ambito scolastico.

Con la collaborazione dell’Archivio di Stato di Rovigo, il Conservatorio di Musica Francesco Venezze l’associazione Matteotti propone un programma che si articola durante l’anno su varie tematiche di natura storico-culturale, con incontri di approfondimento su figure e fatti di rilevanza nazionale, con il contributo di studiosi, storici, giornalisti a cui si aggiunge il “tradizionale” concerto estivo che, per il titolo che caparbiamente propone ogni anno, intende richiamare la fondamentale importanza di valori che non vanno mai dati per scontati, la pace  e la libertà e, soprattutto, ricordare che la loro conquista è costata molti sacrifici  in termini sociali e di vite umane.

Tutti gli eventi sono pubblici e ad entrata libera.

7 maggio 2019 – Archivio di Stato, ore 17,30 – Intervista a Gianna Granati sulla figura di Pietro Nenni

16 maggio 2019 – Archivio di Stato, ore 17,30 – Conferenza di Gennaro Acquaviva su I Patti Lateranensi e il rapporto Stato-Chiesa nel XXI secolo

 

8 giugno 2019 – Auditorium “Marco Tamburini”, ore 21 – Concerto per la Libertà e la Pace, in collaborazione con il Dipartimento Jazz del Conservatorio F. Venezze

 

26 ottobre 2019 – Gran Guardia, ore 18 – Giornata di studi sul tema della censura in Italia nel ‘900