Rovigo Cello City 2016

Rovigo Cello City giunge quest’anno alla terza edizione, un traguardo importante per questo progetto, condiviso dalla Fondazione Banca del Monte di Rovigo fin dal suo esordio, nato dall’esigenza di valorizzare realtà musicali di eccellenza nella nostra città: il violoncello e il Conservatorio di Musica “Francesco Venezze”.

Il Conservatorio rodigino ha, infatti, formato tantissimi talenti e musicisti che sono oggi apprezzati in tutto il mondo, un esempio tra tutti è Giovanni Gnocchi, cremonese formatosi in violoncello a Rovigo con Luca Simoncini,  e ora docente dello stesso strumento presso il prestigioso Mazarteum di Salisburgo.

Rovigo Cello City è un Festival che non si rivolge unicamente  agli “addetti ai lavori”, ma propone  di far conoscere a tutti lo straordinario universo del violoncello, offrendo eventi con interpreti di fama mondiale.

L’attenzione ai giovani talenti emergenti e alla loro formazione, settore verso cui la Fondazione Banca del Monte riserva particolare riguardo, rimane comunque l’obiettivo prioritario e fondamentale del progetto ideato dall’Associazione Musicale Venezze:  ne è dimostrazione l’esecuzione di Luca Giovannini, 16 anni, nel concerto di apertura del Festival con il concerto più conosciuto in si minore di Dvorak, accompagnato dalla famosa Orchestra di Padova e del Veneto.

Una significativa opportunità  sarà anche quella offerta a otto ragazzi del Conservatorio di Rovigo che avranno il privilegio di suonare insieme a uno dei più conosciuti e apprezzati pianisti italiani, Maurizio Baglini.

I giovani studenti seguiranno, inoltre delle Masterclass con Floris Mijnders, primo violoncello dell’Orchestra Filarmonica di Monaco, e con il violoncellista e compositore Giovanni Sollima, protagonisti anche di due serate del Festival.

Un concerto originale e da non perdere è sicuramente quello del Quartetto, composto da tre violoncelli e pianoforte, in cui Luca Simoncini suonerà assieme ai suoi allievi.

E per concludere, il Festival di tanti, tantissimi violoncelli che suoneranno insieme al famosissimo clarinettista Gabriele Mirabassi.

 

Programma

 

Sabato 3 settembre, ore 21

Teatro Sociale

VIOLONCELLO ROMANTICO

 

Orchestra di Padova e del Veneto

Luca Giovannini solista

Francesco Rosa direttore

Cori Riuniti di Rovigo

Coro Fiat Vox – Elisa Bortolin direttore

Coro Lirico Rodigino “Le voci della musica” – Daniele Marabese direttore

Coro Melos  – Roberto Spremulli direttore

Venezze Consort – Giorgio Mazzucato direttore

 

Antonin Dvorak

Concerto per Violoncello op. 104

Allegro

Allegro ma non troppo

Finale. Allegro moderato

 

Luca Giovannini solista

 

Giuseppe Verdi

Da “Nabucco”  Va, pensiero

 

Georg Friedrich Handel

Hallelujah dal Messiah Hwv 56

 

 

Domenica 4 settembre, ore 18

Auditorium del Conservatorio Venezze

CELLO HITS

 

Maurizio Baglini pianoforte

 

Peter Ilic Cajkovskij

Notturno op. 19 n. 4

Anastasia Rollo violoncello

 

David Popper

Tarantella op. 33

Michele Ballo violoncello

 

Sergei Rachmaninov

Dalla sonata per violoncello op. 9

Andante

Marco Venturini violoncello

 

Sergei Prokofiev

Dalla sonata per violoncello e pianoforte in do maggiore op. 119

Andante grave – Moderato animato

Stefano Crepaldi violoncello

 

Robert Schumann

Sonata per pianoforte n. 2 op. 22

Vivacissimo

Andantino

Scherzo

Rotondo

Maurizio Baglini pianoforte

 

Edward Elgar

Dal concerto per violoncello in mi minore op. 85

Adagio

Alessia Bruno violoncello

 

Max Bruch

Kol Nidrei op. 47

Riccardo Giovine violoncello

 

Niccolò Paganini

Variazione sul tema dal Mosè di Rossini

Luca Giovannini violoncello

 

Mercoledì 7 settembre, ore 21

Accademia dei Concordi

DEBUSSY E RACMANINOV

 

Floris Mijnders violoncello

Jelger Blankanen pianoforte

 

Claude Debussy

Sonata per violoncello

Prologue: Lent, sostenutoe molto sostenuto

Serenade: Moderémént animé

Final: Anime, léger et nerveux

 

Sergei Rachmaninov

Sonata per violoncello op. 19

Lento, Allegro moderato

Allegro scherzando

Andante

Allegro Mosso

 

Giovedì 8 settembre, ore 21

Chiesa di Sant’Agostino

PROMENADE CELLOPIANO QUARTET

 

Luca Simoncini violoncello

Marco Venturini violoncello

Luca Giovannini violoncello

 

Davide Furlanetto pianoforte

 

L. Van Beethoven

Allegretto dalla Sinfonia n. 7 op. 92

 

E. Mendelsshon

Ouverture La Grotta di Fingal op. 26

 

J.S. Bach

Schafe Konnen Sicher Weiden dalla Cantata BWV 208

 

J. Brahms

Poco Allegretto dalla Sinfonia n. 3

 

R. Wagner

La Morte d’Isotta

 

E. Grieg

Il Mattino. La Morte di Ase, La Danza di Anitra, Nell’antro del Re della Montagna

da Peer Gynt, Suite n. 1

 

N. Rimskij-Korskov

Scena a canto gitano, Fandango Asturiano

dal Capriccio Spagnolo op. 34

 

Sabato 10 settembre, ore 21

Chiesa di Sant’Agostino

GIOVANNI SOLLIMA & L’ARIANNA ART ENSEMBLE

Giovanni Sollima violoncellista e compositore

L’Arianna Art Ensemble

Andrea Rigano violoncello

Paolo Rigano arciliuto e chitarra barocca

Cinzia Guarini clavicembalo

 

Giovanni Battista Costanzi “Giovannino del Violoncello”

 

Sonate e Sinfonie per Violoncello e basso continuo

 

Sinfonia re magg per violoncello e basso continuo

Adagio Staccato, Allegro, Amoroso I,

Amoroso II

Sonata in do min per violoncello e basso continuo

Adagio, Allegro, Grave, “Capricio”

(Allegro assai)

Sinfonia in si bem magg per violoncello e basso continuo

Adagio, Spiritoso, Sarabanda

(Amoroso), Minuè

 

Paolo Rigano, Wayward thoughts

 

Sonata in si bem magg per violoncello e basso continuo

Andante, Allegro, “Giga” (Allegro)

Sinfonia in do magg per violoncello e basso continuo Grave,

Allegro, Allegro con variazioni

Sonata in sol min per violoncello e basso continuo Cantabile,

Allegro, Presto

 

Giovanni Sollima: “il mandataro”

 

Domenica 11 settembre, ore 17,30

Tempio della Rotonda
QUANTI VIOLONCELLI….

con la partecipazione straordinaria di

GABRIELE MIRABASSI al clarinetto

 

I VIOLONCELLI DI ROVIGO CELLO CITY

Luigi Puxeddu

Luca Simoncini

Giovanni Perin percussioni

Enrico Smiderle percussioni

 

LA SCUOLA SUZUKI DEL VENETO

Luca Paccagnella

Lucia Visentin

Sara Zalloni