TEATRO DELLE REGIONI ROVIGO 2021

Festival TEATRO DELLE REGIONI ROVIGO 2021 – 22° Rassegna di teatro

Torna il Teatro delle Regioni nel  Chiostro dell’ex Complesso Olivetano. Dieci appuntamenti, tra luglio e agosto, di cui tre dedicati ai più piccoli, con visite al Museo Grandi Fiumi e degustazioni. La rassegna, giunta alla XXII edizione, è stata presentata lunedì 19 luglio palazzo Nodari, sede municipale di Rovigo.

Qui il programma completo.

La Fondazione Banca del Monte di Rovigo ha ritenuto di sostenere il Festival del Teatro delle Regioni 2021, giunta alla sua 22° edizione, quale contributo per la realizzazione delle iniziativa culturali da offrire alla città, specie dopo un  lungo periodo di isolamento e chiusura per i noti motivi sanitari, e per un ritorno alla normalità (mantenendo sempre comportamenti prudenti e responsabili).

Accanto a realtà territoriali storiche come il Gruppo Teatrale Il Mosaico e al Comune di Rovigo, la Fondazione interviene anche nella convinzione di contribuire a valorizzare un luogo importante storicamente e culturalmente della nostra città: il Complesso Olivetano, oggi Museo dei Grandi Fiumi.

Il chiostro è un affascinante e suggestivo luogo  che bene si presta agli spettacoli ed è anche un bene culturale che rappresenta al meglio la città.

Per questo motivo la Fondazione interviene a sostenere Festival del Teatro delle Regioni ed  in particolare il progetto abbinato che  propone una rassegna di spettacoli teatrali dedicata ai più giovani e visite guidate tematiche al Museo dei Grandi Fiumi e al piatto “Ero e Leandro” del maiolicaro rodigino Xanto Avelli ,esposto nell’ala rinascimentale del museo, e che viene ricordato nel premio previsto per il vincitore del concorso tra le compagnie teatrali del Festival.

La Fondazione, perseguendo gli scopi istituzionali e fortemente radicata nel territorio, intende  dare continuità alle precedenti iniziative di valorizzazione del patrimonio culturale della città e del territorio, già precedentemente espresso, per esempio, per Xanto Avelli in progetti di incontri, drammatizzazioni e visite guidate per le scuole e il pubblico, ma anche per l’ex Complesso degli Olivetani con il progetto “Il Monastero si racconta” la cui sintesi è raccolta nel pannello esposto all’ingresso del primo chiostro.

Informazioni e prenotazioni: 334 3286382 o 0425 200255.